Sicurezza as service

26/11/2012

Chiunque investa in tecnologia oggi deve necessariamente destinare parte del budget alla prevenzione del rischio e alla sicurezza in generale. Ogni giorno ci si confronta con nuovi pericoli e con nuovi paradigmi che normano i livelli accettabili di rischio.

Le infrastrutture informatiche vanno ripensate e adeguate in questa duplice ottica ed è quello su cui Intesi Group ha voluto concentrarsi, con la sua proposta articolata di prodotti e servizi di firma digitale e crittografia, offrendo soluzioni in linea con i requisiti di un mercato in sempre più rapida evoluzione.

Da "progetto" ...

Quello che (ma è tutto da dimostrare!) può ancora permettersi di fare una realtà molto piccola - è progettare autarchicamente la realizzazione di una qualunque soluzione informatica e applicativa - non se lo può permettere una realtà di dimensioni superiori.

Realizzare qualcosa di dimensioni significative implica organizzare team, definire ruoli, impostare piani, stabilire requisiti, imporre tempi e gestire ogni altro parametro che possa in qualche modo influenzare il raggiungimento di un obiettivo. Più il progetto è grande, più le difficoltà e i rischi aumentano, più è  necessario ricorrere a professionisti specializzati nel condurre e indirizzare le attività con competenza e metodologie di comprovata efficacia. Servono poi skill, risorse umane e finanziarie, fortuna nell'indirizzare le scelte innovative ... in sintesi: tempi lunghi e costi alti.

Lo potremmo definire un approccio arcaico. E decisamente antieconomico.

... a "progetto d'integrazione" ...

Il cambiamento che si è concretizzato in questi anni - e che ha dato la possibilità a molte aziende di avviare progetti ambiziosi - è la disponibilità di prodotti in grado di svolgere funzioni complesse in modalità COTS (Commercial Off The Shelf) "a scaffale".

L'adozione di prodotti specifici permette, di fatto, di ridurre la complessità realizzativa del progetto. La maggior parte delle caratteristiche architetturali e funzionali del sistema è infatti già inclusa e disponibile nei prodotti pronti all'uso. Risultato? Costi inferiori, rischi inferiori, tempi più rapidi.

... a "servizio".

Tuttavia, l'esperienza insegna che la sola adozione di ottimi prodotti non sempre è  sufficiente a rendere conveniente un progetto. I prodotti nascondono comunque insidie nella loro complessità, nell'incompleta conoscenza del loro funzionamento da parte del system integrator, nell'architettura che potrebbe non adattarsi perfettamente alle esigenze del cliente. Tali aspetti vanno tenuti presente e comunque tempi e costi non possono essere ridotti oltre certi valori fisiologici, che dipendono da innumerevoli fattori, quali l'ambiente ospite, il know-how dell'integratore, l'adeguatezza del prodotto agli obiettivi.

In tutto questo le aziende chiedono sempre più riduzione di tempi, di costi e di rischi e quindi si aspettano, dai fornitori, soluzioni che azzerino o che almeno riducano al minimo i valori suddetti.

Come ovviare? La tendenza è erogare le funzionalità in ottica di servizio. Adottando un servizio, invece di un prodotto, si delega quasi tutto in outsourcing e l'azienda si trova alleggerita da responsabilità e costi. Ovviamente bisogna valutare questioni riguardanti la qualit del servizio e il suo inserimento nell'architettura informatica dell'azienda. Ma si tratta, in fondo, di questioni minime.

Intesi Group ha percorso la strada che porta ai servizi ed è in grado, per tutto quello che riguarda le tematiche della firma e della crittografia, di offrire soluzioni a tutti i livelli con caratteristiche di semplicità, flessibilità e potenza a costi competitivi.

Se si parla di "security as a service", si parla della competenza degli specialisti Intesi Group, della qualità dei prodotti PkSuite, della la competitività dei servizi Time4Mind.

Copyright © 2019 INTESI GROUP S.p.A
|
|
|
Via Torino, 48 - 20123 Milano - Italia
P.IVA 02780480964
|
Capitale soc.: Euro 600.000,00 i.v. - REA: Milano - 1562415
|